Storia del giorno: 24/10/1964 Indipendenza della Rhodesia

Salve a tutti ragazzi!

Oggi volevo parlarvi dell’imperialismo e di un suo, a mio parere, strambo soggetto. Il suo nome è Cecil Rhodes, colonialista e imprenditore Britannico dal quale prende il nome l'”omonima” nazione africana, Rhodesia.

Ovviamente, l’evento dell’Indipendenza dalla corona britannica è solo un pretesto per raccontarvi questo simpatico aneddoto su Rhodes (1853-1902).

Esso visse nel periodo d’oro dell’imperialismo ottocentesco sviluppatosi grazie alla pace tra le varie potenze create da Otto Von Bismark, cancelliere tedesco. Se volete avere qualche nozione in più su tale pace leggete questo articolo. Detto ciò Rhodes tramite ottimi investimenti e una grande visione dei mercati, a circa 35 anni controlla circa il 90% del mercato diamantifero del mondo.

Questo è stato possibile grazie alla guerra anglo-boera scatenatasi in Sud Africa tra gli olandesi e gli inglesi, per il dominio su tale terra ricca di giacimenti minerari.

Detto ciò, Rhodes incarna in pieno la figura dell’imprenditore imperialista, capace di tutto pur di ampliare i propri domini economici e nel frattempo anche quelli nazionalisti della propria nazione. Un aspetto poco irrilevante, fu quello che, come al solito, gli europei cercano di mascherare le conquiste classificandole come “missioni civilizzatrici”.

Grazie alla creazione di una compagnia privata, Rhodes conquistò la Rhodesia e qui iniziò a concepire il suo grande piano di conquista: creare un’unica grande colonia inglese che si stagliava lungo tutta l’Africa, dal Cairo a Città del Capo. Questo ambizioso, quanto fantomatico, progetto venne bloccato da due eventi:

  1.  Il progetto Francese di creare un’unica fascia dall’Atlantico all’Indiano perpendicolarmente agli inglesi;
  2. Il governo Britannico non era d’accordo a causa della grossa spesa militare e che conquistando la Tanzania Tedesca si sarebbero rotte quelle sottili alleanze citate in precedenza.

Questo era l’aneddoto a mio parere molto interessante. Vi lascio con una massima di Rhodes che vi farà capire al meglio che tipo di uomo fosse:

Tutte quelle stelle.. quegli immensi mondi che restano fuori dalla nostra portata. Se potessi, annetterei altri pianeti

Un saluto, il vostro Sethlan.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...